E se vi dicessimo che sta nascendo la prima guida del vino in diretta?!?

di Carlo Macchi

Sembrano passati secoli da quando gli appassionati di vino aspettavano novembre inoltrato per conoscere i risultati dell’unica guida vini allora sul mercato. Il web ha velocizzato tutto (oltre ad aver stravolto anche lo stesso concetto di guida vini) e ormai i risultati degli assaggi di qualsiasi guida vengono prima pubblicizzati prima sui social e poi stampati.
Per quanto ci riguarda noi di Winesurf abbiamo sempre seguito la strada della guida online gratuita e questa strada ci rende ancora unici nel panorama nazionale.


Invece non sono certamente una cosa unica i filmati sul tema del vino che hanno invaso il web e i social da quando il coronavirus ci ha cambiato la vita: interviste, incontri, presentazioni di aziende, degustazioni “a senso unico” (cioè io assaggio e tu ascolti), a “doppio senso di circolazione” (con i vini spediti a casa) e chi più ne ha più ne metta.
Su questa indigestione di video si sono formati due schieramenti: il primo sostiene che una volta liberi dal virus si ritornerà a preferire le sane visite in cantina, il secondo afferma che comunque, pur ridimensionato, il “video web” continuerà ad essere usato in varie forme.
Anche all’interno della redazione di Winesurf si sono create fazioni pro e contro e alla fine la discussione ha portato alla nascita di un’idea , crediamo, abbastanza rivoluzionaria: la prima guida vini in diretta.

GUIDA VINI IN DIRETTA? Ci spieghiamo meglio.

Da oramai 14 anni la nostra guida vini ci porta ad assaggiare  tra i 6000 e i 7000 vini all’anno. Da sempre noi degustiamo solo di mattina e così ci è venuta l’idea di organizzare, per  il tardo pomeriggio dello stesso giorno,  un incontro video in cui presentare i risultati della degustazione  mattutina.
In altre parole, ferma restando la pubblicazione dei risultati completi  della degustazione su Winesurf (che avverrà con i soliti tempi) dopo 3-4 ore dal termine della degustazione apriremo una diretta (con ZOOM probabilmente) ,collegandoci anche con  Facebook e magari con Instagram in cui, oltre  a far presentare quel  territorio da un responsabile locale, parleremo dell’annata degustata e, soprattutto, presenteremo i migliori vini della degustazione, commentandoli e comunicando il punteggio da loro ottenuto.


Praticamente una guida in diretta (a proposito, alla diretta inviteremo anche i produttori) che crediamo potrà servire molto al consumatore finale, che riceverà una bella serie di consigli, potrà fare domande sia a noi che ai produttori e, last but not least, approfittare dell’immediatezza per poter  scegliere di acquistare un vino invece di un altro.
Con un filmato di 30-40 minuti (che, ripetiamo, affiancherà  e non sostituirà la guida online e tutti gli articoli di approfondimento) si potranno avere chiare indicazioni immediatamente  utilizzabili, nonché informazioni su quel territorio, su come è andata la vendemmia, sui produttori stessi.

Crediamo che questa innovazione possa essere utile un po’ a tutti: ai consumatori finali che avranno informazioni  “appena sfornate”, ai produttori che  potranno interagire in diretta con i consumatori  finali e, in definitiva, anche a noi di Winesurf per aver creato una nuova strada per le guide sul vino italiano.

Gli incontri della Guida in diretta verranno naturalmente pubblicizzati in precedenza su Winesurf e sui canali social. Visto che ci siamo vi comunichiamo che le prime due degustazioni riguarderanno le nuove annate della zona di Mamojada  e del Chianti Rufina. Tra qualche giorno pubblicheremo le date esatte degli assaggi con l’orario della diretta.

Musement

728*90